SISWT

Sifu Carlo Bernardi

BENVENUTO IN AWTA

Questo sito è dedicato a tutti coloro che amano o vogliono avvicinarsi e conoscere il mondo dell”Autodifesa, del combattimento da strada e della Security, in particolare a chiunque, uomo o donna, esperto o principiante, cerchi informazioni sul Wing Tsun e l’Escrima.

Le donne avranno uno spazio a loro riservato, dove potranno trovare suggerimenti, aiuti tecnici e psicologici su come affrontare aggressioni e violenze.

Facta! Non Verba!

Pratico queste discipline ormai da oltre 20 anni e sono il Responsabile nazionale per l”Escrima Filippino e l”addestramento alla difesa personale delle Forze dell”Ordine, Operatori della Sicurezza e Bodyguard della nuova organizzazione AWTA. Il nostro motto sarà “FACTA! NON VERBA!”. Vogliamo che siano i fatti a parlare per noi. Il nostro modo di agire e di rapportarci con gli altri. Non le nostre parole.

In questo sito avrete la possibilità di consultare molti articoli, informazioni, news e le date degli eventi in programma…

Sifu Carlo Bernardi

Sifu Carlo

Intervista.

Classe 1961, ha iniziato la sua attività nel mondo delle arti marziali a soli sei anni, con il judo. Dopo aver praticato Tae Kwon Do e numerosi altri stili di combattimento e di kung fu, e aver conseguito numerosi riconoscimenti in campo nazionale ed internazionale, nel 1989 approda al WingTsunSistema Leung Ting EWTO – divenendo presto uno dei massimi esponenti della WTOI per il Wing Tsun, l’Escrima, e l’addestramento delle Forze dell’Ordine. Attualmente ricopre il ruolo di Capo Istruttore Responsabile AWTA per quanto riguarda l’Escrima Filippino e Armi bianche.

E’ inoltre Responsabile AWTA per l’addestramento alla difesa personale delle Forze dell’Ordine, Reparti Speciali, Operatori della Sicurezza e BodyGuard. Esperto di tiro operativo e di sistemi operativi di sicurezza, ha svolto e svolge ancora numerosi servizi di sicurezza in qualità di Team Leader per importanti società e VIP appartenenti al mondo dello spettacolo.

Sifu Carlo Bernardi attualmente dirige a Roma la Sede Centrale AWTA per l’Escrima Filippino e per l’addestramento delle Forze dell’Ordine e gli operatori della security.

Web Master: Sifu Carlo Bernardi, una vita dedicata alle arti marziali. Corretto?

Sifu Carlo: credo si possa riassumere così. O forse più correttamente una vita alla ricerca di una Via di crescita spirituale e di un sistema realmente efficace nell’autodifesa reale da strada. Cercando il mio Tao ho scoperto le mie limitazioni e quelle degli altri, da lì sono partito per migliorarmi come uomo e come Maestro. Ma ritengo che ancora dovrò fare molta strada.

W.M.: il WingTsun è questo per lei?

Sifu Carlo: sicuramente. Uno stile di difesa personale efficace ed efficiente. Privo di fronzoli, da il massimo nelle condizioni limite, quando difendersi da un aggressore è qualcosa di veramente complicato, dove ci sono limitazioni di spazio e tempi di reazione ridottissimi. Lì, in quei contesti, il Wing Tsun dimostra di essere un sistema veramente efficace.

W.M.: torniamo agli esordi, al periodo precedente al suo ingresso nella WTOI. So che ha vinto numerose competizioni.

Sifu Carlo: alcune. Ma non è importante. La sfida più importante che ognuno deve vincere è quella con se stesso, con i propri limiti. Migliorarmi ogni giorno è la vera sfida. Vedere i miei ragazzi lavorare duramente, sudare, faticare per migliorarsi è una vera vittoria. Le altre passano, sui ring, sui tatami; queste no, queste rimangono. Capisci cosa voglio dire?

W.M.: credo di si.

Sifu Carlo: vedi, se riesci a vincere una gara, quello che hai è l’orgoglio di una vittoria. Ma quando hai aiutato qualcuno a migliorare la propria quotidianità, hai molto di più. Hai lasciato un po’ di te stesso negli altri e questo gli rimarrà dentro anche quando tu te ne andrai perchè il tuo tempo è finito!

W.M.: Sifu, ci stiamo addentrando in questioni filosofiche…

Sifu Carlo: che non possono non essere presenti nelle arti marziali. Così anche nel Wing Tsun. Per questo motivo abbiamo lavorato tanto per attivare un”area del nostro sito dedicata alla parte filosofico spirituale. Il messaggio vuole essere chiaro: imparare a difendersi non significa trascurare la propria spiritualità o trasformarsi in esseri violenti e senza scrupoli amanti della violenza.

W.M.: parliamo ancora un pò di lei, Le va?

Sifu Carlo, ridendo, risponde “non tanto”. Non ci lasciamo scoraggiare, e proseguiamo la nostra intervista.

W.M.: proviamoci lo stesso, Sifu. Ho letto che è stato in Polizia e che nel tentativo di arrestare un malvivente si rese conto che le tecniche sportive da Lei conosciute fino ad allora le furono di ben poco aiuto. Non fu così?

Sifu Carlo: Si certo! La realtà della strada è molto diversa da quella delle palestra. Per strada non ci sono regole, non esistono colpi identificati come scorretti o vietati, tutto è lecito e non ci sono arbitri che fermano il tempo se stai perdendo o soccombendo. Nella security ad esempio, un operatore ha bisogno di un sistema di autodifesa che sia immediato e risolutivo. Non può di certo ingaggiare combattimenti che durano una eternità come quelli sportivi. E questo vale anche per chiunque si trovi in una situazione di pericolo reale. Non parliamo poi del problema sempre più grave della violenza nei confronti delle donne, o dei minori, in cui spesso la logica del maschio dominante o, ancora più grave, quella del branco porta a compiere degli atti ingiustificabili contro il sesso debole e i bambini.

W.M.: il Wing Tsun può essere una soluzione?

SiJo e SifuSifu Carlo: Credo proprio di si, sia da un punto di vista tecnico che psicologico. Io generalmente, oltre ai programmi tradizionali, affianco dei corsi a porte chiuse solo per donne o solo per operatori della sicurezza. Quindi gli allievi non hanno solo la possibilità di confrontarsi l’uno con l’altro ma anche di entrare meglio nello specifico delle proprie problematiche psicologiche interiori. Per capirci i problemi che sorgono sia a livello tecnico-operativo che psicologico durante un accompagnamento VIP sono di natura totalmente diversa rispetto a quelli relativi alla gestione mentale da tenere in un tentativo di stupro. E’ quindi indispensabile, se si vogliono fornire degli elementi concreti di supporto alle reali necessità personali, entrare nel vivo dei temi e delle problematiche di ogni singolo allievo, per quanto sia possibile s’intende. E’ chiaro che ogni allievo è diverso dall’altro e quindi un buon insegnante dovrà necessariamente diversificare i suoi metodi di approccio. Bisognerà quindi lavorare molto sulla psicologia della paura e sul controllo dell’emotività di ogni singolo individuo, ed è chiaro che ognuno avrà limiti ed esigenze diverse.

W.M.: ricordo che ad uno stage recentemente ha affermato che non esistono due allievi uguali.

Sifu Carlo: è vero. Come ho già detto ogni individuo è un universo a se. E pensare di limitarsi ad insegnare a tutti allo stesso modo o solo ad essere dei bravi combattenti significa, secondo il mio personalissimo modo di vivere le arti marziali: “Non essere un buon Sifu” o un buon maestro, non impersonificando il reale e più profondo significato della parola cinese SIFU, ossia “padre spirituale”.

W.M.: sifu, qualcuno potrebbe tacciarla di essere un po’ troppo buonista, non crede?

Sifu Carlo: potrebbe, ma io la penso proprio così. Questi ragazzi fanno parte di me! Spesso passo più tempo con loro che con la mia famiglia. I miei allievi spesso mi chiamano per parlarmi dei loro problemi, e a volte anche io mi confido con loro. Si è creato un rapporto speciale, soprattutto con alcuni di essi. Non so se sia buonismo, sicuramente mi piace condividere con loro qualcosa che va oltre alla corretta esecuzione di una tecnica o di una forma.

W.M.: prima ha parlato di accompagnamento VIP. In che senso?

Sifu Carlo: nel senso che il Wing Tsun si presta molto ad essere utilizzato in situazioni d”emergenza, come quelle che possono verificarsi durante un accompagnamento VIP, o come in quelle che normalmente le forze dell’ordine si trovano ad affrontare nell’espletamento dei loro servizi, anche quelli più comuni o meno pericolosi. Per queste tipologie di allievi è chiaro che io svolgo un training specifico, focalizzando la loro preparazione tecnica solo sugli elementi del Wing Tsun più adatti alle loro specifiche esigenze operative e non su tutto il sistema, evitando chiaramente d’insegnare loro la parte più tradizionale. Io stesso ho fatto diversi accompagnamenti a personalità del mondo politico e dello spettacolo; in questo modo ho potuto sperimentare le parti del mio Wing Tsun più adatte alle tecniche operative e alle problematiche specifiche del lavoro che stavo svolgendo.

W.M.: ha dovuto mai ricorrere alle sue conoscenze durante un servizio?

Sifu Carlo: a questo non ti posso rispondere. Di servizi però ne ho fatto veramente tanti, quindi…

W.M.: d’accordo, domanda impertinente. Torniamo a parlare del suo lavoro di insegnante?

Sifu Carlo: si, grazie.

W.M.: non abbiamo ancora parlato di Escrima.

Diploma SifuSifu Carlo: accidenti, è vero! E dire che io ho proprio una passione per l’Escrima, direi incurabile! Quando hai a che fare con le forze dell”ordine, nei tuoi corsi, l”Escrima diviene poi un pilastro fondamentale. Per un agente di Polizia o un Carabiniere ad esempio un corso di Escrima è di una utilità impressionante. Aggiungi poi che, oltre ad essere un Terzo Grado Tecnico di Escrima sono specializzato nell’uso del Tonfa per le Forze dell’Ordine nei servizi di ordine pubblico e di guerriglia urbana, e hai un quadro più definito sul mio rapporto con l”Escrima Filippino. Comunque c”è da dire anche che un buon combattente da strada o chi vuole imparare ad autodifendersi in modo efficace non può non praticare l”Escrima, sarebbe incompleto!

W.M.: ma io so che ha un altro grande amore segreto che coltiva da molti anni ormai…

Sifu Carlo: e bravo. Il tiro, lo confesso. Quando posso vado a sparare. Tiro dinamico, tiro operativo, tiro accademico. Basta che possa sparare. Pistola e fucile. Da svariati anni, poi, faccio attività di Tiro Tecnico Operativo con le Forze dell’Ordine e di Tiro a volo con fucili sovrapposti e semiautomatici calibro 12. Se vuoi uno di questi giorni possiamo divertirci insieme…

W.M.: volentieri, Sifu. Credo che l”intervista possa concludersi qui, che ne pensa?

Sifu Carlo: si. Ora chiudi quel computer e fammi vedere come fai l’apertura del sesto nel chi-sao!

W.M.: insomma, come avrete capito, con Sifu Bernardi non ci si annoia mai. Meno male che le giornate durano appena ventiquattro ore. Vi saluto, e raggiungo il Sifu per cominciare la lezione. Buon WingTsun a tutti!

Lineage.

Si Jo Yip Man

G.G.M. Yip Man

 

Master Michele Stellato

Master Sifu Michele Stellato

Caposcuola AWTA

Sifu Carlo Bernardi

Sifu Carlo Bernardi

Responsabile AWTA per l’Escrima Filippino e l’addestramento delle Forze dell’Ordine, Bodyguard e Operatori della Security

AWTA

La nostra idea…

Scegliere di praticare Wing Tsun AWTA significa imparare un Sistema di DIFESA PERSONALE reale e istintivo in un clima sereno e cordiale lontano da fanatismi ed esaltazioni. La competenza e la professionalità degli Istruttori e Insegnanti sono garantite da una preparazione teorico-pratica Accademica, basata su uno sviluppo tecnico e pedagogico eccellente, che deriva da un’ esperienza di decenni di pratica.
SOCIALIZZAZIONE, EDUCAZIONE e RISPETTO sono alla base dell’insegnamento in tutte le Scuole AWTA riconosciute.

SISWT TEAM

Tutti

Documenti